Pagine

venerdì 9 giugno 2017

Bererosa

Torna Bererosa, il nostro evento dedicato ai vini rosati sia fermi che mossi, la cui sesta edizione si terrà giovedì 6 luglio 2017 nei saloni e nei giardini di Palazzo Brancaccio a Roma



mercoledì 7 giugno 2017

CARPACCIO DI SPIGOLA PUNTE DI ASPARAGO LIMONI DI AMALFI GLASSATI E OLIVE NERE



(4 persone)
Ingredienti
1 spigola fresca di 400 gr.
2 limoni di Amalfi uno  a fette fine
12 olive nere di CastelMadama  bollite per 15 minuti scolate  condite con olio sale e scorze di arancio
 Glassa di zucchero

8 punte di asparago bollite
4 cucchiai di olio
extravergine d’oliva
sale e pepe bianco

Preparazione
Sfilettare la spigola dopo averla vuotata e squamata, facendo una incisione lungo tutto il dorso e ai lati della testa; passare la lama di un coltellino flessibile tra la carne e la spina centrale fino a dividere il pesce in due filetti spinati. Eventualmente togliere le spine rimaste con delle pinzette. Accomodare il filetto con la pelle rivolta in basso su un tagliere e con un coltello affilato ricavarne delle sottili fettine come se si affettasse un salmone. Disporre queste fettine in un recipiente e coprirle con il succo ricavato dal limone. Aggiungere sale. Tenere in frigorifero per almeno 4 ore. Nel frattempo ricavare delle sottili fettine  di limone glassate e passare al forno a 100 gradi per circa un’ora. Al momento di servire accomodare il carpaccio di spigola in un piatto, condire con l’olio e il pepe guarnirlo con le punte di asparago e le olive adagiarvi sopra le fette di limone glassate. 
Vino in abbinamento:Biancolella

mercoledì 19 aprile 2017

Gli ultrasuoni per l'olio

Lo scopo è quello di generare all’interno del fluido delle bolle di cavitazione: normalmente la cavitazione, nell’ambito macchinistico, viene interpretato come un fenomeno  temibile, perché determina stress tensionali che deteriorano meccanicamente l’interno della macchina.  Noi, invece, volendo generare la rottura, e nella fattispecie la rottura delle pareti cellulari delle strutture, inneschiamo artificialmente la cavitazione tramite l’utilizzo degli ultrasuoni, trasmettendo delle onde di pressione  che si propagano all’interno di un mezzo continuo.”

Articolo

lunedì 20 marzo 2017

pesticida naturale

SASSARI - Un team di ricercatori dell'Università di Sassari ha individuato il potere pesticida naturale di un batterio, il "brevibacillus laterosporus", che protegge le colture e salvaguarda l'ambiente. Approdata sulle pagine della rivista "Scientific Reports" del gruppo "Nature", la ricerca ha portato allo sviluppo di un brevetto internazionale a firma dell'ateneo sassarese.

Segue